About     Works     Articles    Exhibitions       Journal!  ︎     ︎









FERNWEH. Teju Cole



Published
04/12/20

Artist
www.tejucole.com

Social
Teju Cole

Category
Photobook

Publisher
MACK 

Publish
febbraio 2020



#tejucole
#mackbooks
#photography
#photobook
#journal!
Teju Cole è stato per quattro anni il critico fotografico del New York Times Magazine. È un giornalista, fotografo e scrittore, autore di diversi libri di successo. 
Prendendo in prestito le parole di Stephen Shore, Cole è uno dei pochi al mondo che sia riuscito, con successo, ad abbinare testi e immagini grazie ad una profonda comprensione dei limiti e delle possibilità di entrambi i mezzi espressivi. 

Nel suo ultimo libro fotografico edito da MACK Books, dal titolo Fernweh, l’autore è partito dalla riflessione che Italo Calvino fa ne Le Città Invisibili, dove suggerisce che al mondo esista solo una grande città continua, che non inizia né finisce. 
Cole, partendo da questo presupposto, è andato alla ricerca delle differenze meno evidenti in tale tessuto di continuità: i segni, gli indizzi, gli assemblaggi di elementi e tutti quelle cose che si nascondono in un paesaggio urbano o naturale.
«Queste sono quelle peculiarità che non si trovano nelle guide turistiche, ma si rivelano solo con l’osservazione diretta. Il modo in cui variano i lampioni e i segnali stradali, i caratteri più comuni, le leggere variazioni nei codici nelle architetture, la cultura fugace degli annunci (diversi in ogni luogo, anche quando l'azienda è una multinazionale), il notevole cambiamento nella gamma di tonalità che le persone indossano da una città all’altra, la melodia visiva dell'infrastruttura mentre interagisce con il terreno» come sottolinea lo stesso Cole. 

Per diversi anni l’artista ha raccolto immagini della Svizzera, in ogni angolo del Paese, - da Vaud a Graubündento a Lugano - componendo, in maniera scrupolosa, un’opera meditativa. Fernweh crea una visione del Paese Alpino che, sebbene in gran parte le immagini sono prive di presenza umana, né è ricco delle sue tracce.






All images from Fernweh (MACK, 2020). Courtesy of the artist and MACK.


LEGGI ANCHE ︎︎︎